I.M.U. dal 2012

Per IMU 2014 CONSULTARE LA SEZIONE  IUC  
 
 
 
 
 
I.M.U.
 
 
 
NOVITA'  DICEMBRE 2013 - GENNAIO 2014
 
Saldo MINI-IMU 2013 (Abitazione principale e pertinenze)

Entro il 24 gennaio 2014, come previsto dall'art. 1 comma 5 del D.L. 30 novembre 2013 n.133, così come convertito nella Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, comma 680, occorre versare la differenza tra l'ammontare dell'Imposta Municipale Propria (I.M.U.) risultante dall'applicazione dell'aliquota e della detrazione deliberata dal Comune di Prali per l'anno 2013 (pari al 4,5 per mille) rispetto alle stesse previste dalle norme statali (pari al 4,0 per mille), ovvero allo 0,5 per mille.

La differenza così determinata dovrà essere versata dal contribuente nella misura pari al 40% (0,5 x 40% = 0,2 per mille).

Si fa presente che in presenza di altri immobili, ecc. , anche di un solo, con rendite molto basse è necessario verificare se l'imposta dovuta su tutti gli immobili, compresa la Mini – Imu, sia inferiore o meno all'imposta minima ( pari ad € 4,00), così come stabilito da Regolamento Comunale.

L'ufficio Tributi è a disposizione per ogni chiarimento (0121807513).

  

In data 29.11.2013 con D.C.C. n. 43 è stato integrato il Regolamento sull'Imposta Municipale Propria - IMU - con l'art. 11 BIS "AGEVOLAZIONI PER L'ABITAZIONE CONCESSA IN USO GRATUITO".   (modello  comunicazione).

 
ALIQUOTE ANNO 2013
0,45% ABITAZIONE PRINCIPALE
0,82% TUTTI GLI ALTRI IMMOBILI
 
 
 
INDICAZIONI GENERALI
 
SECONDA RATA 2013 – SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per gli immobili di seguito riportati (Abitazione Principale, pertinenze, ed assimilati) deve essere versata l'eventuale differenza tra l'ammontare dell'imposta municipale propria risultante dall'applicazione dell'aliquota e della detrazione per ciascuna tipologia di immobile deliberate o confermate dal comune per l'anno 2013 e, se inferiore, quello risultante dall'applicazione dell'aliquota e della detrazione di base previste dalle norme statali per la stessa tipologia di immobili, in misura pari al 40 per cento, entro il 24 gennaio 2014.
 
a) gli immobili di cui all'articolo 1, comma 1, lettere a) e b), del decreto-legge 21 maggio 2013, n. 54, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 luglio 2013, n. 85;

- a) abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;

- b) unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell'articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616;

b) gli immobili di cui all'articolo 4, comma 12-quinquies del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 aprile 2012, n. 44;

12-quinquies. Ai soli fini dell'applicazione dell'imposta municipale propria di cui all'articolo 8 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, nonche' all'articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, l'assegnazione della casa coniugale al coniuge disposta a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, si intende in ogni caso effettuata a titolo di diritto di abitazione.

c) gli immobili di cui all'articolo 2, comma 5, del decreto-legge del 31 agosto 2013, n. 102, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124;

comma 5. non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica ai fini dell'applicazione della disciplina in materia di imu concernente l'abitazione principale e le relative pertinenze, a un unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, purché il fabbricato non sia censito nelle categorie catastali a/1, a/8 o a/9, che sia posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle forze armate e alle forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 28, comma 1, del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia. per l'anno 2013, la disposizione di cui al primo periodo si applica a decorrere dal 1° luglio.

d) TERRENI AGRICOLI E FABBRICATI RURALI di cui all’art.13, commi 4,5 e 8, del decreto legge 6 dicembre 2011, n.201, convertito con modificazioni dalla legge 22 dicembre 2011, n.214 e successive modificazioni. Per Prali sono esenti in quanto comune classificato montano.
 
 
TUTTI GLI ALTRI IMMOBILI :
 
- 1° rata di ACCONTO entro 17 Giugno 2013, pari al 50% dell’imposta dovuta sulla base delle ALIQUOTE 2012 ( 0,82%)
 
La
- 2° rata SALDO/CONGUAGLIO entro 16 Dicembre 2013, a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno 2013, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata, sulla base degli atti pubblicati nel sito sotto indicato alla data del 09.12.2013 (0,82%)
 
 
ATTENZIONE: 
- L'imposta su tutti gli immobili e’ interamente versata al comune (Codice Catastale comune G978 - Codice Tributo 3918), con la sola esclusione degli immobili censiti nel gruppo catastale “D” (immobili produttivi);
 
 
- per gli immobili del gruppo catastale “D” (immobili produttivi) :
a) la quota fissa dello 0,76%  è riservata e versata a favore dello stato con codice tributo "3925"
b) l’eventuale aumento sino ad un massimo di un ulteriore 0,30% (a discrezione del comune),  quale quota variabile, è versata a favore del comune, con codice tributo  "3930" - (risoluzione 33E agenzia delle entrate del 22.05.2013) 
5) gli immobili in categoria D/10 (immobili produttivi e strumentali agricoli) passano di intera competenza statale, con codice tributo "3925", aliquota fissa 0,20%, senza possibilità di riduzione. Per Prali sono esenti in quanto comune montano.
 
 
PER IL CALCOLO DEL SALDO di DICEMBRE 2013 LE ALIQUOTE DELIBERATE DAL COMUNE SONO LE SEGUENTI

- 0,45% ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE

- 0,82% TUTTI GLI ALTRI IMMOBILI

 

  Come si calcola l'IMU - clicca qui 

   Si invitano i contribuenti alla  verifica delle rendite catastali; collegarsi al sito dell'Agenzia del Territorio (bisogna essere in possesso dei dati catastali completi - Foglio, numero mappale, subalterno - e  codice fiscale) . E' possibile ottenere le informazioni necessarie su come coreggere o rettificare le rendite catastali nel caso si riscontrassero incongruenze od errori nelle informazioni presenti negli archivi catastali. 

 

F24 WEB

Il servizio "F24 Web", messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate, consente ai contribuenti di compilare e trasmettere il modello di versamento F24 direttamente, senza la necessità di scaricare sul proprio computer alcun software. "F24 Web" è un servizio gratuito  e permette di risparmiare sulle spese di versamento bancarie e postali. Per maggiori informazioni clicca qui delle aliquote base da parte dello stato.

 

Per il calcolo dell'IMU  è a disposizione in alto a destra l'applicativo dell'ANUTEL: è possibile effettuare autonomamente il conteggio dell'acconto e stampare il modello F24.  

 

CODICI TRIBUTO

Risoluzione 33/E del 22.05.2013- codici tributo fabbricati D

Tabella nuovi codici tributo 2013

Nuovo modello F24 semplificato dal 01.06.2012 - istruzioni

Approvazione nuovo modello F24 - Disposizione Agenzia delle Entrate  

Modalità di versamento dell'IMU da parte dei soggetti non residenti nel territorio dello Stato

Versamento a rate dell'Imu sull'abitazione principale - codici di rateazione 

 

DICHIARAZIONE IMU - ISTRUZIONI -  

MODELLO DICHIARAZIONE IMU compilabile

MODELLO DICHIARAZIONE INAGIBILITA'

 

ALIQUOTE DELIBERATE DAL COMUNE E REGOLAMENTO

 

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 22  del 03.07.2013 sono state stabilite le seguenti aliquote da utilizzarsi per il saldo 2013:

 - 0,82 % aliquota ordinaria (tutti i fabbricati esclusi le abitazioni principali, pertinenze e fabbricati rurali strumentali);

 0,45 %  abitazione principale e pertinenze; 

 - 0,2 %  fabbricati rurali strumentali. (vedi nota sotto)

  NOVITA' FABBRICATI RURALI STRUMENTALI: il nuovo testo coordinato del Decreto-Legge 2 marzo 2012, n 16 pubblicato sulla gazzetta ufficiale n. 99 del 28 aprile 2012 prevede che:

 "SONO ALTRESI' ESENTI I FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE UBICATI NEI COMUNI CLASSIFICATI MONTANI O PARZIALMENTE MONTANI"

 Pertanto  tali fabbricati nel Comune di Prali sono esentati dal pagamento dell'IMU

 Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 29.10.2012 è stato approvato il Nuovo Regolamento Comunale per l'applicazione dell'Imposta Municipale Propria.

Con deliberazone del Consiglio Comunale n. 43 del 29.11.2013 è stato modificato il Regolamento con l'inerimento dell'art. 11 bis "Abitazioni concesse in uso gratuito"

 scarica il regolamento

  ======================================================== 

 Per qualsiasi informazione potete contattare telefonicamente l’Ufficio Tributi nei seguenti orari:

Lunedì e Mercoledì e Giovedì: 10.30 - 12.30,  Sabato: 8.00 - 12.00 

Telefono: 0121/807513 (int. 4) Fax: 0121/806998

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Qualora si richieda assistenza presso l'Ufficio Tributi l'orario di apertura al pubblico è:

Mercoledì dalle 10.00 alle 12.30

Sabato dalle 8.00 alle 12.00.

Si consiglia di informarsi sulla presenza dell'impiegato addetto.

 

Copyright © 2009 Sito istituzionale del Comune di Prali - TO - Fraz. Ghigo, 16 - 10060 Prali (TO) - P.I. 03043330012 - C.F. 85000070012
tel. 0121/807513 - fax 0121/806998 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - posta certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.